Skip to main content

Champagne Grand Vintage Rosé 2012

  • Corallo
  • Delicato
  • Fresco

Ogni Grand Vintage è unico, l'interpretazione libera e personale dello Chef de Cave di Moët & Chandon. 43° millesimato della storia della Maison, Grand Vintage Rosé 2012 si distingue per la sua maturità, la sua complessità e il suo carisma.

Il Grand Vintage Rosé 2012 evoca la transizione dalla primavera all'estate. Offre una particolare delicatezza, accompagnata da una sensazione di freschezza e tonalità corallo.

ASSEMBLAGGIO

This vintage’s red grape varieties were particularly good, especially the Meunier, which explains their dominant proportion in the blend. For once, the Chardonnay stays slightly in the background: 
 

Pinot Nero:
42% (con 13% di vino rosso) 
Meunier:
23% 
Chardonnay:
35%

Tempi di maturazione in cantina: minimo 5 anni

Invecchiamento dopo la sboccatura: minimo 6 mesi

Dosaggio : 5g/litro

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Un colore cangiante:

Rosa corallo, sfumature arancio, perlage fine e persistente.

Un bouquet fresco:

Al naso si esprime inizialmente in modo fresco, con note di pompelmo rosa e arancia sanguigna, seguito da note di piccoli frutti rossi con nocciolo, come l'amarena, per finire su sentori più vegetali di fragola di bosco e rabarbaro. 

UN PALATO ARMONIOSO:

L'attacco in bocca è morbido e vellutato. La struttura inizialmente leggera e delicata si afferma in un finale leggermente astringente, su note di frutti con nocciolo come la prugna o la susina.

Arancia rossa
Ciliegia
Pompelmo
Perfect serve
1

Colloca la bottiglia in un secchiello per champagne, riempi con ghiaccio e aggiungi dell’acqua. Lascia riposare per almeno 15 minuti prima di servire.

2

Estrai la bottiglia, asciugala con cura, poi rimuovi delicatamente la capsula nera.

3

Allenta la gabbietta senza rimuoverla del tutto, tenendo in posizione il tappo di sughero con il pollice.

4

Afferra la bottiglia dal fondo e ruotala fino a estrarre il tappo (non ruotare il tappo). Rimuovi delicatamente il tappo.

5

Riempi i bicchieri per due terzi. Prima le signore, ovviamente... Poi lascia che i tuoi ospiti assaporino la magia di Moët!

« Monsieur Moët non è mai entrato in una stanza senza scacciarre la noiai proprio come il suo champagne. »
Attribuita a un contemporaneo di Jean-Remy Moët