Skip to main content

Guidelines for storing

Champagne Moët & Chandon

EVITARE GLI SBALZI TERMICI
45 - 65°F / 7 - 18°C

Una temperatura troppo elevata aumenta la velocità di invecchiamento e danneggia la qualità del vino
Una temperatura troppo fresca rallenta l’evoluzione e impedisce al vino di sviluppare una maggiore complessità

NON ESPORRE ALLA LUCE
La luce può danneggiare i vini

Lo Champagne è particolarmente sensibile alla luce.
In particolare, è necessario proteggere le bottiglie di vetro trasparenti

SUPERIORE AL 70%
Mantenimento delle qualità fisiche ed elastiche del tappo

Un livello di umidità troppo basso, associato a una temperatura troppo elevata, potrebbe seccare il tappo e provocare un’evoluzione troppo rapida

EVITARE GLI URTI
Da maneggiare con cura

La bottiglia ha una pressione compresa fra i 6 e gli 8 bar, vale a dire tre volte la pressione presente all’interno dello pneumatico di un’automobile

APRIRE UNA BOTTIGLIA
Non stappare con il botto

Passo 1: inclinare la bottiglia e allentare la gabbietta
Passo 2: rimuovere la gabbietta e il suo rivestimento mantenendo ben saldo il tappo. Evitare di posizionare la traiettoria del tappo nella direzione di un ospite
Passo 3: tenendo sempre ben saldo il tappo, afferrare il corpo della bottiglia e farlo ruotare per sbloccare delicatamente il tappo dal collo senza farlo saltare

FAQ

Lo Champagne matura all'interno della bottiglia

Reco presentation

Lo Champagne è una materia vivente e si evolve con il passare del tempo. Oltre alle condizioni di conservazione, che hanno un impatto diretto sull’evoluzione del vino e sulla sua qualità, anche il tipo di assemblaggio (Millesimato o non Millesimato) e il formato della bottiglia incidono significativamente sulla maturazione dello Champagne nel corso del tempo. 
Di conseguenza, in generale raccomandiamo di degustare le bottiglie di Brut non Millesimato:

Entro 12-18 mesi dall’acquisto, per i formati inferiori a 75 cl
Entro 24 mesi, per le bottiglie da 75 cl
Entro 36 mesi, per i formati da 150 cl e superiori

The cellaring time for vintage champagnes is longer. They may be opened between 7 and 10 years after purchase, or even later than that.

There is no benefit in keeping champagne longer than the recommended time. All the bottles of champagne that we sell have been aged in our cellars and they can be opened as soon as they are purchased. 

Keeping bottles longer may bring about changes in taste (more pronounced), colour (darker) and effervescence (less). In addition, the cuvées will probably develop differently from the one our oenologists wanted to convey.

Reco presentation
« Proprio come il suo champagne, quando Monsieur Moët entrava in una stanza, la noia svaniva.. »
Attribuita a un contemporaneo di Jean-Remy Moët