Skip to main content

Grand Vintage, un prestigioso tratto distintivo

Grand vintage

Un autentico e leggendario pioniere, Moët & Chandon è stata una delle prime Maison de Champagne a produrre millesimati, ossia champagne creati da un'unica vendemmia e con un invecchiamento più prolungato, che riflettono i sapori di un’unica annata.

Il primo Grand Vintage di Moët & Chandon, la miscela del 1842, fu infatti l’innovativa risposta della Maison alla richiesta dei consumatori britannici e americani di champagne più invecchiati.

    

Ogni volta che un nuovo Grand Vintage Moët & Chandon viene immesso sul mercato, diventa parte della Grand Vintage Collection della Maison, una collezione dei più raffinati champagne creati nell’arco di 150 anni. In oltre 170 anni, dal 1842 ad oggi, sono entrati in commercio solo 73 millesimati di raffinato invecchiamento. La collezione viene conservata al sicuro nelle cantine Grand Vintage Reserve a Epernay, per una maturazione più raffinata. Una delle collezioni più grandi e prestigiose al mondo di champagne millesimati, la Grand Vintage Collection, celebra l’eccellenza della vinificazione e il massimo savoir-faire, amata dagli intenditori dei più raffinati champagne.

    

Un Grand Vintage entra a far parte della Grand Vintage Collection quando viene venduto per la seconda volta con una sboccatura avvenuta dopo l’inziale introduzione, ossia dopo un’ulteriore maturazione nelle nostre cantine. Ciò permette a questi raffinati champagne di ampliare ancora la loro complessità e ricercatezza.

     

Dal 2007, l’introduzione di ogni nuovo Grand Vintage è stata accompagnata da una selezione dei vini più vecchi della Grand Vintage Collection. I vini che accompagnano l’introduzione di un nuovo Grand Vintage hanno alcune somiglianze in comune, di vendemmia, assemblaggio o stile, che ne esaltano la personalità e il potenziale.

     

Il nuovo Moët & Chandon Grand Vintage 2009 sarà accompagnato dalla Grand Vintage Collection 2002 e Grand Vintage Collection 1990. Questi 3 millesimati sono noti per il perfetto equilibrio e l’alto livello di corposità e acidità, oltre alla raggiunta maturità. Grand Vintage Collection 2002 e Grand Vintage Collection 1990 illustrano il forte potenziale di invecchiamento del 2009 e proiettano la maturazione nel futuro. Disponibili esclusivamente nelle enoteche di fascia alta del mercato e nei ristoranti più sofisticati, questi champagne raffinati ed elegantemente invecchiati si possono apprezzare assieme, per una degustazione verticale unica e arricchente.

     

#moetmoment

              

Scopri Moët & Chandon: www.youtube.com/moet

Condividi Moët & Chandon: www.facebook.com/moet

Parla di Moët & Chandon: www.instagram.com/moetchandon

« Proprio come il suo champagne, quando Monsieur Moët entrava in una stanza, la noia svaniva.. »
Attribuita a un contemporaneo di Jean-Remy Moët