Skip to main content

Grand Vintage Collection 2002

Grand Vintage Collection 2002

Note di degustazione

COMPOSIZIONE

In questo grande millesimato, lo Chardonnay (51%) domina l’assemblaggio con la sua luminosità, fresco e generoso al contempo. È accompagnato in parti quasi uguali dal Pinot Nero dalle intense note fruttate (26%) e dal Meunier, che fornisce rotondità e succosità (23%).

COLORE SUBLIME

L’oro intenso e luminoso si tinge di riflessi giallo-dorati.

BOUQUET COMPLESSO E MATURO

Pera, agrumi, mirabella, nettarina: dopo 15 anni di maturazione, il fruttato iniziale persiste, sempre più candito. La maturità si impone, scura e tostata, su calde note di fetta biscottata e di moka, nougatine e speculoos, caldarroste e sigaro. Alcune sfumature di gariga e miele contribuiscono alla complessità.

PALATO MAESTOSO E SOAVE

L’attacco è solido, volitivo, denso, ma privo di pesantezza. La consistenza è spessa, vischiosa e croccante al contempo, evocando frutta cristallizzata, nougatine o mela candita. Il finale dalle note pepate e di liquirizia è allettante e soave.

Dosaggio

5,5 g/litro - Extra-Brut

Tempi di maturazione in cantina

15 anni

Invecchiamento dopo la sboccatura

Minimo 6 mesi

Cromaticità

Al palato, la palette di Grand Vintage Collection 2002 suggerisce sfumature cangianti di giallo: il biondo tostato e dorato di una brioche, la luminosità di una pepita d’oro giallo, il giallo ricco e cremoso del burro zangolato di fattoria, le sfumature opache del grano maturo e della crema frangipane, il giallo ramato delle mandorle tostate.

Texture

Con il suo carattere tonico e la sua consistenza carnosa, questo Champagne richiede texture massicce, come la ceramica grezza, dorata e opaca, l’intensità luminosa della frutta candita o la densità compatta e brillante del marron glacé.

do

Iodato sostanzialmente e cromaticamente freddo (come quello delle ostriche).

I crostacei rossi.

L’acidità accentuata degli agrumi poco maturi.

La frutta fresca cruda e non condita.

L’intensa amarezza delle spezie troppo condite.

Le bisque di crostacei o di pesce, dal gusto troppo accentuato, troppo forte.

Le preparazioni prive di contrasti nella texture.

Le erbe aromatiche infuse troppo a lungo (amarezza).

I formaggi a crosta fiorita (Camembert, Brie de Meaux, Chaource, Brillat-Savarin...)

don't

Iodato sostanzialmente e cromaticamente freddo (come quello delle ostriche).

I crostacei rossi.

L’acidità accentuata degli agrumi poco maturi.

La frutta fresca cruda e non condita.

L’intensa amarezza delle spezie troppo condite.

Le bisque di crostacei o di pesce, dal gusto troppo accentuato, troppo forte.

Le preparazioni prive di contrasti nella texture.

Le erbe aromatiche infuse troppo a lungo (amarezza).

I formaggi a crosta fiorita (Camembert, Brie de Meaux, Chaource, Brillat-Savarin...)

Matrice degli ingredienti

pourquoi ?
Mâche non excessive
Jutosité délicate et élégante
Œufs de poisson (pour le craquant
et la salinité iodée)
Quel ingrédient ?
Poissons à chair blanche
(daurade, bar, turbot, St. Pierre, Sole)
Œufs de poisson
Comment ?
Cru
Poissons à chair blanche
(daurade, bar, turbot, St. Pierre, Sole)
Œufs de poisson
Cuit
Rôti sans excès de coloration
Poché et servis avec une mayonnaise
vis avec une mayonnaise

Ispirazioni

Astice e cocco, mousseline di castagne, burro nocciola al lemongrass

Ricchezza e delicatezza

Piccoli ravioli di verdure, funghi, zuppa alla schiuma d'aglio

Ricetta vegetariana

« Proprio come il suo champagne, quando Monsieur Moët entrava in una stanza, la noia svaniva.. »
Attribuita a un contemporaneo di Jean-Remy Moët